Ferrari e Red Bull lasciano la FOTA

Stampa

 

Lo strappo insanabile sullo sforamento del Resource Restriction Agreement da parte di alcuni team ha portato alla rottura definitiva

Ferrari e Red Bull lasciano la FOTA.
Laccordo politico fra le squadre era gi precario, e cos si infrange definitivamente. Infatti la Ferrari e la Red Bull sono uscite dalla Fota, lassociazione che raggruppa i team F.1, mandando una lettera in cui annunciavano di lasciare la stessa. Come mai? Il motivo?
Il solito vecchio motivo di cui vi avevo gi parlato alcuni mesi fa, quando ovvero la Ferrari grazie ad una revisione dei conti da parte di una societ olandese di revisione, la Cap Gemini veniva a sapere che il tetto spese accordato nel 2009, meglio conosciuto come Resource Restriction Agreement, era stato infranto dal team di Mateschitz. La rottura definitiva avvenuta a San Paolo, quando lAssociazione si riunita per decidere una serie di nuove regole per autocertificare le spese realmente compiute dai team, ma alla fine non si sono accordati anche perch le stesse scuderie dimissionarie erano su fronti praticamente opposti; cos hanno deciso di lasciare lassociazione.
Adesso che la squadra pi prestigiosa e il team campione del mondo sono usciti ufficialmente dalla FOTA, questultima sar destinata a sciogliersi anche perch gi ora non ha pi motivo di esistere in quanto due anni fa era stata creata per permettere ai team di fare fronte comune contro le idee rivoluzionarie del nemico pubblico Mosley, che non c pi.
E vi chiederete che cosa succeder adesso? Il primo effetto si vedr nel rinnovo del Patto della Concordia -laccordo commerciale fra team e Ecclestone per partecipare al mondiale F.1, ovvero la spartizione del denaro ricavato da accordi pubblicitari e televisivi poich se a trattarlo fosse stata la Fota per conto di tutti, si sarebbe sicuramente trovato una regola comune. Invece, adesso ogni team finir per trattare individualmente con Ecclestone la propria percentuale di premi per la partecipazione e saranno cos avvantaggiati i team pi importanti senza cui Ecclestone non pu organizzare i campionati, ma che faranno perdere alla F1 le scuderie che non si possono permettere privilegi vari.